giovedì 8 gennaio 2015

Parigi in 4 post. Giorno quattro

Parigi è sotto shock.
L'attentato ha colpito il cuore di tutti i parigini, ed anche il mio, che sono distante 864 km. Amo quella città con tutto il mio cuore e sentire di un attentato terroristico mi ha scosso. 
Sinceramente spero che eventi simili non succedano più in tutto il mondo, ma so che questo è un sogno irrealizzabile.
Mi stringo intorno alle famiglie delle vittime e tutti i parigini con #jesuischarlie.
Comunque tornando alla Parigi frivola e turistica continuo il mio racconto.
Sono arrivata all'ultimo giorno. Finalmente eh?

Dopo un ultima colazione in stile parigino, con i miei amatissimi pain au chocolat, abbiamo preso la metro e ci siamo diretti verso Les Invalides. Si tratta di un complesso di edifici che aveva lo scopo di ospitare i soldati invalidi. Mentre nella cupola dorata, che vedete alle nostre spalle nella prima foto, si trova la tomba di Napoleone. Si è scelto un bel posto dove riposare eh??? ;)
Comunque la struttura de Les Invalides oltre ad ospitare ancora adesso dei reduci anziani, ha trasformato alcuni edifici in museo. Anche in questo caso l'ingresso è gratuito a tutti i cittadini europei al di sotto dei 26 anni e il biglietto comprende: la visita alla tomba di Napoleone, il museo sulle guerre mondiali, il Musée de l'Armée e Église des soldats.
Io consiglio la visita per l'estrema bellezza della cupola d'orata (dentro è veramente uno spettacolo) e per il museo sulle guerre mondiali, è davvero ben fatto!



Usciti dal complesso de Les Invalides, ci siamo diretti verso gli Champs-Élysées
Abbiamo passeggiato lungo i mercatini di natale, pranzato in un chioschetto e guardato le vetrine dei negozi fino ad arrivare all' Arc de Triomphe. (Anche qui si può salire in cima all'arco).


Dopodiché, dopo varie indecisioni, siamo tornati nella zona centralissima di Parigi, l' Ile de la Cité (dove si trova Notre Dame) e l'Hotel de Ville e abbiamo passato le ultime due ore comprando souvenir e passeggiando per i boulevards. Poi ci siamo diretti verso l'albergo per recuperare i bagagli e abbiamo raggiunto l'aeroporto per tornare nella nebbia di Milano.
-piccolo consiglio. I controlli all'aeroporto Charles de Gaulle, sono serratissimi.Come sempre i liquidi non sono ammessi e in più vi fanno spogliare completamente. Pensate che io ho dovuto togliere la giacca oltre al cappotto ed anche le scarpe, mentre Andrea ha dovuto svuotare completamente il suo zaino con tutta l'attrezzatura della macchina fotografica. Quindi viaggiate senza troppi gingilli metallici, almeno risparmiate i 10 minuti di controllo. (tutto questo non è successo all'aeroporto di Malpensa, anzi io sono passata tranquillamente ed avevo l'orologio al polso e i bracciali, e non ha suonato proprio niente. Soliti italiani eh?)

Il mio racconto purtroppo finisce qui. 
4 giorni 4 post.Come dice il titolo!
Spero di esservi stata utile e magari di avervi trasportato per qualche secondo con la mente in questa magica città! 
Se avete domande, scrivetemi, sarò felice di rispondere.


Photo by Andrea Pirali & me

Per vedere il post sul giorno uno a Parigi clicca QUI.
Per vedere il post sul giorno due a Parigi clicca QUI.
Per vedere il post sul giorno tre a Parigi clicca QUI.

23 commenti:

  1. Non ci sono parole per quello che è successo!
    Fabrizia - Cosa mi metto???

    RispondiElimina
  2. ciao tesoro buon anno!!! auguri... è da un po' che non uso il pc ma ora sono tornata!!! e ti leggo sempre con piacere....che bello questo post, foto stupende e parigi è sempre bellissima!!!! davvero bello questo servizio...
    a presto un bacio grande
    http://www.sweetbea.it

    RispondiElimina
  3. Una tragedia! Tutti siamo rimasti scioccati da quanto accaduto a Parigi.
    Le foto del tuo viaggio, invece, spendide. Parigi mi è rimasta nel cuore.
    Daniela - The Fashion Kaos

    RispondiElimina
  4. Mi è piaciuto tantissimo il resoconto del vostro viaggio a Parigi e non posso che sentirmi vicina anche io a Parigi, è stato uno shock vedere cosa è successo ieri, molto triste davvero...

    RispondiElimina
  5. ma che bellezza
    quanti ricordi mi hai fatto riaffiorare
    per parigi non è un periodo florido ma sono certo che si rialzerà più forte che mai
    xoxo

    RispondiElimina
  6. voglio tornarci al più presto. bel post. xoxo rita talks

    RispondiElimina
  7. si decisamente mi hai portata con la mente a parigi <3
    Nameless Fashion Blog

    RispondiElimina
  8. Dai ieri la mia mente ha il pensiero fisso alla città dell'amore...ciò che è successo mi ha scosso tremendamente e vedere queste immagini mi ha riportato indietro nel tempo, al mio primo viaggio romantico con il mio ragazzo! Bellissime le tue foto e il tuo racconto...
    IMPOSSIBILE FERMARE I BATTITI //PAGINA FB

    RispondiElimina
  9. Bellissime foto, siamo tutti sconvolti per quello che è successo...davvero terribile ! Un bacio

    Fashion and Cookies
    Facebook / G+ / Bloglovin

    RispondiElimina
  10. Che belle foto. Indignata per quello che é successo :(

    RispondiElimina
  11. Belle foto...Parigi è sempre fantastica
    Www.mrsnoone.it
    Kiss

    RispondiElimina
  12. parigi, quanti ricordi...mi sento male al pensiero di quello che è successo!

    RispondiElimina
  13. bella la tua guida per 4 giorni a Parigi! Ti capisco benissimo, ogni volta che siamo partiti dall'Italia nulla, all'estero tremila controlli!!!
    http://laviecestchic.blogspot.it
    facebook.com/laviecestchic

    RispondiElimina
  14. Ciao ho visitato anche io questi posti :D stupendi :D baci

    Elizabeth Bailey fashion Blog

    RispondiElimina
  15. Adoro Parigi. Ma che tragedia!

    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/shopping/

    Grazie

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia Parigi, quanto ci vorrei andare!:) baciii

    RispondiElimina
  17. Parigi è splendida #jesuischarlie

    RispondiElimina
  18. Sai che Chiara, l'altra sisters, abita li da oltre 5 anni?

    RispondiElimina
  19. Ci sono stata due volte ed ogni volta sono rimasta meravigliata da questa magica città.
    E' un vero dispiacere leggere e sentire tutte le brutte notizie che stanno arrivando in questi giorni :(

    RispondiElimina